Sunday, January 6, 2013

Shopping in Pakistan

Avete mai conosciuto nessuno che sia andato in Pakistan per turismo? (escludete i vecchi zii fricchettoni che negli anni '60 giravano per mezza Asia come trottole strafatte).

Io no. Però ho deciso di risolvere il problema in prima persona: il 14 febbraio parto per quel che chiameremo Valentine's Day in Islamabad. Occasione ufficiale: il matrimonio di un amico che si spalma su una complessa tre giorni di festeggiamenti. 

Biglietto aereo: c'è.
Invito ai festeggiamenti: c'è (uno e trino)
Passaporto valido: ni...ho fatto richiesta oggi per il rinnovo. Sono scema e distratta.
Visto per il Pakistan: manca (d'altronde non ho un passaporto su cui farlo fare)

Tutto questo però è irrilevante in confronto al fatto che HO COMPRATO I VESTITI!

La prima serata è una roba per poche centinaia di intimi e il dress code è cromatico. Tutti in arancione o fuxia. Paura vera. Per le altre due sere, pensa che ti ripensa, ho fatto una cosa che desideravo ardentemente da anni e ho commissionato a un'amica pakistana due capi sartoriali totalisssssssimi. Sono arrivati a Muscat oggi. Eccoli (girate la testa di lato che, per motivi misteriosi, non riesco a raddrizzare le foto):

Il cappottino definitivo

Oro e Pavone, sobrio ed elegante al contempo.
Io vi avverto: la prossima volta che mi invitate a una festa in Italia, io mi presento così!

P.S. Non stiamo facendo alcun progresso con la coreografia in stile Bollywood che, mi si dice, gli invitati dovrebbero inventare e poi eseguire per il pubblico ludibrio durante i festeggiamenti...

14 comments:

Dr. S said...

Can't wait! ;-)

Saudia said...

ti invidio per questo invito a nozze!!
i vestiti sono splendidi

Emma said...

Non so se invidiarti di più per l'esperienza sociologicamente interessante che ti appresti a fare, la possibilità di indossare abiti tipici in un contesto di festa o il fatto che dovrai ballare una coreografia bollywoodiana.

Anonymous said...

Presente! Ci vado per lavoro e per lunghi periodi. Seppur con qualche trauma, sono sopravvissuta a tre matrimoni di parenti di lontani parenti di amici e relativa caccia ai vestiti. Ho soggiornato, pero', con un visto diverso: vale comunque? :)
Complimenti (e molta invidia) per le kameez: sono davvero bellissime!
L.

AZ said...

Grazie, grazie. Faro' milioni di foto con cui intrattenervi!

L., ma veramente? Voglio sapere tutto dei matrimoni!

Anonymous said...

Certo che si'! I miei matrimoni erano a Lahore. Se ne hai il tempo, ti consiglio di visitarla: e' davvero bellissima. Il Pakistan - escluse certe aree della Frontiera e le Aree Tribali al confine con l'Afghanistan - e' molto piu' sicuro di quanto viene solitamente dipinto. Eh, i matrimoni sono un'esperienza di vita. Soprattutto per chi, come me, proviene dal profondo Nord Est dove i matrimoni con 50 persone sono "pieni di gente". Ti risparmio il riassunto delle fasi e delle formalita' cerimoniali che puoi trovare facilmente on-line. I matrimoni pakistani sono, come dicono loro, gli unici "social events" del luogo: gli invitati abbondando (in uno dei tre ce n'erano 600. Mi dicono che i numeri possano essere anche piu' alti) e, spesso, le zie anziane li utilizzano per accasare i nipoti. Si spettegola un sacco: se capisci l'urdu e' parecchio divertente. In quanto straniera e dunque, mio malgrado, una sorta di attrazione, ho trascorso molto del mio tempo a rispondere alle seguenti domande poste da almeno quelle 100 invitate: are you married?, have you got a fiance'? what do your parents think about that (zitellaggine, nel caso di specie)?. Dicono, che ad eventuali richieste di segno zodiacale, ci sia da preoccuparsi. Non saprei: devo essere apparsa un caso disperato e non ho mai raggiunto quello step.
Riguardo al cibo, io ricordo di aver mangiato riso Pilau, pollo, agnello e vari tipi di pane locale. Tieni presente che, qualche volta, e' normale che, per festeggiare, una serie di persone sparino piu' di qualche colpo di pistola in aria.
Un riassunto semi-serio di quello che ti puoi aspettare da un matrimonio (e da quello che, solitamente, lo ho preceduto) lo trovi qui:
http://www.amazon.it/Tender-Hooks-ebook/dp/B008MXX1PI/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1357552862&sr=8-1
In bocca al lupo!
L.

Rapettone said...

Noooooo, anch'io dai, dai, dai, hai idea le foto che ne escono?!

AZ said...

L, grazie per il sunto. Parlare Urdu è il mio sogno segreto :) Purtroppo dubito che ci saranno caore sgozzate e AK47 perchè è una roba fashion di pakistani abbienti che vivono nel Golfo...siamo tutti in un hotel pluristellato dove si terranno anche 2 dei 3 ricevimenti...

R. dai vieniiiiiiiiiiiiii, più guardo le tue foto su FB più voglio una mia foto fatta da te coi miei abitini pakistani :)

Rapettone said...

Guarda che arrivo.... Il volo non costa tanto e in pakistan non sono mai stato tipo un 14-19?
Hahahahahaha, mi inbuco al matrimonio come cameriere? Un classico!

Rapettone said...

Imbuco o Inbuco?

AZ said...

"Imbuco"? Io arrivo il 14 mattina presto. Se ci stai pensando sul serio, ti includo nel mio invito! (anche perche' secondo me un italiano che si mimetizza cameriere in Pakistan, e' destinato a fallire :)

Rapettone said...

Ciao, niente da fare cavolo, non ce la faccio, ci ho provato però!
A presto

RaP

AZ said...

Peccato... io ci contavo :(

Anonymous said...

vestiti bellissimi!!!!
Cost