Monday, January 18, 2010

BLUE MONDAY? NON PER ME...

Leggo su Repubblica che, secondo un ignoto studioso inglese, oggi, lunedi' 18 gennaio, e' il giorno piu' triste del 2010. Cito:

"Il «Blue Monday» è il risultato di un’equazione ideata dal professor Cliff Arnall del «Centre for Lifelong Learning» , un’organizzazione inglese che effettua studi sulla qualità della vita, dove il parametro W indica le condizioni meteo, D i debiti contratti durante le feste, T il tempo trascorso dal Natale, Q la prossima busta paga ed M rappresenta un coefficiente emozionale legato all’incognita N, ovvero la voglia di reagire."

Sara'...io ho passato una giornata simpaticissima. Stamattina di buon'ora sono partita per il capoluogo della regione interna montuosa (si', sto cercando di rendere tutto un po' anonimo) per partecipare all'inaugurazione di una fabbrica di piloni di cemento. E' stata un'ottima gita in montagna, come sempre con l'Avv. Scozzese Cinico. Abbiamo snobbato il pullmann ufficiale (perche' partiva troppo presto) e via, 174 km di gossip e cattiveria.

Sul posto altre 3 ore di chiacchere allietate dalle varie fasi della cerimonia. e da una galleria di personaggi incredibili. Lettura del Corano, taglio del nastro da parte della Sig.a Ministro del Turismo (cosa c'entri il suo Ministero lo sa solo lei...), firma di tutti i gentili ospiti su un pilone di cemento, giro della fabbrica con dimostrazioni pratiche (ora so come fare un pilone di cemento, se interessa vi spiego), coffee break, varie ed eventuali. Nel frattempo un gruppo di omaniti circolava intorno al perimetro della fabbrica cantando e danzando con spade e pugnali. Nel gruppo segnalo un omino rincartapecorito e bicentenario con un occhio di vetro che agitava la spada più degli altri. Preoccupante.

A ora di pranzo siamo tornati in città, pranzo da Darcy's, 3 ore scarse di lavoro, 30 km di macchina per andare a recuperare la mia ottima salama toscana da R. e S. che sono ricchi e hanno l'affettatrice (gliel'avevo affidata un paio di giorni fa affinchè me la affettassero... grazie per l'ottimo servizio), pausa tè e torta (grazie anche di quello), spesa da Lulù per il weekend di campeggio sulle dune e finalmente a casa.

Sintesi della giornata, decisamente spassosa.

Ma torniamo al Blue Monday ed esaminiamo i fattori considerati dal Prof. Arnall:

"W": meravigliosa giornata di sole, temperature massime sui 27 gradi.
"D": buona domanda, non sono ancora arrivati gli estratti delle spese fatte con carta di credito in Italia. Boh?
"T": e chi se frega? Tra un mesetto c'e' il compleanno del Profeta PBUH e ci sara' di nuovo vacanza.
"Q": 13 giorni. Posso sopravvivere gioiosamente.
"M": non ho coefficienti emozionali.

Commento finale: oggi, decisamente, non e' la giornata piu' triste del 2010.

A voi com'è andata?

4 comments:

Costanza said...

A me una gioiosa merda giornata:)DOvessi raccontarti tutto mi sa che diresti che il prof.Arnall ha piuttosto ragione:)

AZ said...

L'Arnall dice anche che il giorno più felice dell'anno cadrà in giugno se questo aiuta...Forza e coraggio!

Ros said...

si vabbe' ora sono diventati 30 km!
Comunque tra un po' ci verrai a trovare nelle viscere della terra... la fossa diventa sempre piu' profonda.. e oggi facevo le acrobazie per annaffiare le piante.. in piu' hanno messo uno di quegli sparti traffico di m*rda nella mia aiuola.. ma dico non le hanno viste le piante in mezzo alle erbacce?? ;-)

AZ said...

Certo che sono 30 km tra andata e ritorno.

Ros, mentre segui i lavori fognari (sta attenta a non cadere nel buco) fai due calcoli tipo problema di matematica delle medie: AZ deve recuperare del salame affettato. Parte in auto e percorre l'autostrada SQ per 10-15 minuti alla velocita' di 100 km/h. Che distanza percorre?

P.S. L'aeroporto e'a 25 km da Shatti e il piccolo deserto dove vivi e' ben oltre meta' percorso. Guardiamo in faccia la realta': tu abiti lontano!

P.S.2 Ora scarico le interessanti foto in assetto-strega che abbiamo fatto l'altra sera.