Wednesday, May 13, 2009

24 ORE (O IL JACK BAUER DI NOIALTRI)

12 maggio. Ieri. Ho deciso di esaminare come ho impiegato le 24 ore di un giorno qualunque a Muscat. Non l’avessi mai fatto…

00.00 Sto bevendo Vodka Redbull in un brutto locale messicano che ogni lunedi’ propone una popolare serata karaoke.

1:00 Sto bevendo avanzi di Long Island Ice Tea ereditati da un amico gia’ ubriaco nel medesimo locale di cui sopra.

1:30 Vado a letto.

7:00 Mi sveglio con una capigliatura a schiaffo da Sig.na Silvani e non sono molto in forma.

8:00 Sono in ufficio. Molto diligente, in anticipo sul mio solito orario, inizio a lavorare.

10:00 Scambio numerosi SMS con un amico che vive a Sur. Mi dice che ieri sera al turpe bar messicano ho conosciuto 2/3 suoi colleghi tedeschi. In effetti e’ vero. Pare che lo abbiamo chiamato all’alba per raccontarglielo. Gli ingegneri non hanno proprio un cazzo da fare.

13:00 Per un curioso gioco di procure mi ritrovono firmatario autorizzato di un conto in banca con depositati 2 milioni di euro.

13:01 Se posso gestire il conto in banca, posso gestire anche tutto il progetto. Capisco che non ho a disposizione € 2.000.000 ma $ 1.400.000.000. Avete capito bene, un miliardo e 400 milioni di dollari. Mi sento ricca e felice.

13:20 A causa di un ulteriore giro di firme, mi viene tolto tutto. Non sono piu’ ne’ ricca ne’ felice. Mi resta solo un po’ di mal di testa e una gran fame. A casa non ho nulla da mangiare per pranzo.

13:30 Telefono a varie persone per raccontare questa triste storia.

14:00 Due colleghi mi imbarcano in un pranzo a buffet (ovviamente a scrocco) al Crowne Plaza. E’ riservato ai partecipanti al Congresso sul Free Trade Agreement tra Oman e Stati Uniti a cui ovviamente non ho partecipato. Nessuno mi chiede nulla, faccio un paio di salutazioni e mangio. Perdo un sacco di tempo in chiacchere.

15:30 Torno in studio e realizzo che alle 19 devo tornare al Crowne Plaza per l’aperitivo di commiato del General Manager di una compagnia petrolifera mia cliente. Mi dicono che sono l’unica donna invitata.

17:00 Organizzo il resto della serata.

19:00 Di nuovo al Crowne Plaza. A un paio di aperitivi, due tartine e un’occhiata in giro non si dice mai di no.

20:30 Pasta al forno e visione di “Vieni avanti cretino!” da Maura. Il film in DVX me l’aveva portato il Pignolo in dicembre. Non ha mai funzionato in nessuno dei lettori DVD/laptop disponibili. Finalmente il coinquilino di Maura ha comprato un lettore DVD serio e ce l’abbiamo fatta.

23:30 Casa e letto.

Sono molto confusa.

2 comments:

Anonymous said...

12 maggio. 8.45. sveglia. 9.20. caffè al piccolo coloniale. 9.30 studio. 14.15. pranzo al coloniale. 15.00. studio. 20.15. casa. 20.49. post su blog. malvagio

Alessandra Zingales said...

Facciamo cambio? Il Coloniale propone varie cibarie golose e ottimi caffè...