Saturday, May 23, 2009

FATWA

Buongiorno a tutti,

gli innominati contabili hanno appena prenotato il mio biglietto per Salalah. Ho provato a schivare questa rogna ma ho miseramente fallito. Domani mattina alle 10.20 si parte col volo mattutino Omanair Muscat-Salalah spesso definito il "VOLO-TETRIS". I butei del sud (dov'e' Salalah) sono estremamente tradizionali e questo crea enormi problemi tra cui la sistemazione dei posti a sedere in aereo. Nessuna donna puo' sedere accanto ad uomo di cui non e' parente. Pare che anziani e pii mullah non vogliano sedere accanto a sciamannate occidentali ma non possano nemmeno sedere accanto a virtuose velate perche' non imparentati con loro. Un mio collega mi descriveva inorridito il suo ultimo volo per Salalah. Ha dovuto cambiare posto 4 volte (insieme alla gran parte dei passeggeri) accumulando la solita mezz'ora di ritardo. Le hostess passano ore a cercare di incastrare virtuosamente scapoli e ammogliati, musulmani e infedeli, uomini e donne in un processo che mi si dice esilarante. Vedremo...

In tema di pietas intesa come essere religiosamente pii, leggevo oggi un'interessante fatwa su quanto le donne locali possano denudarsi quando sono in presenza di sole donne. Sapevo gia' che si tolgono veli e palandrane varie ma non sapevo che potessero stare a tette fuori! Il compilatore della fatwa giustifica la cosa con esigenze di allattamento ma a me pare comunque curioso.

If she is in the presence of trustworthy Muslim women, her nakedness is only between her navel and knees. As for what is above that, such as her chest, it is permissible for her to uncover it in front of them, as often happens with nursing women.

La parte piu' gustosa del parere e' pero' la successiva. Attenzione: se tra le donne ci sono infedeli, mignotte (definite come chiunque si dedichi alla fornicazione extra-matrimoniale) e lesbiche, ci si deve rimettere subito velo ed abaya! Anzi, pure una bella maschera da Batman come quelle che usano nelle zone piu' remote dell'Oman perche' non si sa mai...

As for if she is in the presence of:

1. a non-Muslim woman, or
2. a Muslim woman who is wicked through extramarital sexual intercourse (Ar. zina), or
3. a Muslim woman who is wicked through lesbianism,

then it is not permissible for her to expose any of her body except that which shows during work, this being: her head, neck, arms up to the upper arms, and legs up to the knees (Tuhfa, 7.194,200). However, it is better for her to cover herself more than what is strictly required because a non-Muslim or wicked woman might describe her to a man who is not permitted to look at her.

Adoro! L'idea e' che un'infedele o una donnaccia (giacche' entrambe le categorie parlano spesso con uomini vari) potrebbe descrivere la pia musulmana poco vestita a qualche malintenzionato!

A ben pensarci io sono stata a "raduni femminili" una manciata di volte in un anno e mezzo. Un paio di volte perche' costretta e un paio di volte per caso o per curiosita' sociologica. Seguendo l'elenco stilato dal compilatore della fatwa, innanzi a me, infedele (ed eventuali commenti sul punto 2 dell'elenco saranno cancellati), la pia musulmana dovrebbe intabarrarsi fino a far vedere solo gli occhi.

Non e' vero
.

Durante Ramadhan la palestra e' "Ladies Only" e le omanite stanno in maglietta e pantaloni della tuta pur essendo presenti varie infedeli e pure un paio di prostitute filippine. All'unico matrimonio a cui sono andata, le omanite erano tutte in abiti mediamente rivelatori (e incredibilmente pacchiani). Alla serata sole donne della turpe discoteca Copacabana circolavano in tacchi alti e minigonna. [Per inciso, alla serata-sole-donne al Copacabana sono andata per curiosita' con un'amica. Eravamo le uniche facce bianche in sala, abbiamo bevuto la nostra birretta offerta dalla casa in 4 minuti e mezzo e siamo fuggite con una tristezza addosso che ci ha perseguitate per tutto il weekend. MAI PIU'.]

Almeno qui in Oman questa fatwa non mi sembra molto popolare. Peccato... sarebbe divertente vedere tutte le locali che si avvolgono rapidamente nei loro veli neri quando entro in palestra...



2 comments:

braccino said...

ahhhahh zinga hai sentito che il marchio Hummer è stato rilevato dalla societa' cinese Sichuan Tengzhong....dicono che almeno così non ci saranno più imitazioni che scorazzano per le strade.....

Alessandra Zingales said...

Già so...indignata venderò la macchina...magari ad un cinese come mi ha appena suggerito il pignolo!