Monday, April 20, 2009

BIGLIETTI AEREI

L'ozio, padre di tutti i vizi, oggi ha avuto il sopravvento.

Dopo una luuuuuuuuunga pausa pranzo in ottima compagnia al Caffe' Vergnano, sono tornata in studio.

Ho bevuto il solito caffe' schifoso che il tea boy mi propina 3 o 4 volte al giorno.

Ho guardato un po' di carte.

Ho delegato un po' di lavoro ad altri.

Ho letto Times of Oman e l'Oman Observer. Dato che i giornali locali fanno cagare, ho letto L'Arena online (che fa notoriamente cagare anch'essa).

Ho controllato su Facebook cosa state facendo tutti quanti voi in questo lunedi' di fine aprile (Ben Hur, il brillante tecnico dei computer dello studio, e' riuscito a bloccare l'accesso a FB da Mozilla ma con Explorer funziona ancora. Peccato che, per motivi a me ignoti, non supporti la chat).

Ho chattato con un amico candese che sta a Dubai e sta diventando pazzo; e' negli Emirati da 14 mesi e, nel frattempo, non ha mai messo piede fuori dal Golfo.

Verso le 15:45 mi sono costretta a reagire e a fare qualcosa di produttivo. HO PRENOTATO I BIGLIETTI! Se il buon Fahad non mi scazza le formalita', arrivo con Lufthansa direttamente al Catullo il 18 giugno. Un sogno che si avvera! Basta Malpensa. Mai piu' portero' una valigia in formato-cassa-da-morto carica di quintali di libri, porco, caffe' e parmigiano su e giu' da treni e navette! Muscat-Francoforte-Verona. Come aggiungere al percorso almeno 1,500 km per tratta
ed essere felici lo stesso.

Ora mi faccio passare altri 90 minuti poi vado in palestra, passo a ritirare i biglietti per una festa in spiaggia giovedi', faccio un po' di spesa, ceno e metto fine a questa giornata insulsa.

7 comments:

Anonymous said...

Alessà...mia Alessà...
riemergo a vita nuova dopo 100anni come l'Araba Fenice...scusa il lungo momento di silenzio.
Attendo con ansia il 18 giugno per consultarmi con te sul colore degli accessori del mio sobrio abito per il matrimonio della Fede e di Paolo...
Che esiste ancora il surfista svizzero?
Fammi sapere ti prego... troppo tempo senza gossips!!!
besos
Donna Consuelo

Anonymous said...

p.s. Anche io voglio un tea boy....o un toy boy...
Consu

Alessandra Zingales said...

Cara Consu/Araba Fenice,
poiche' continuo ad oziare ti rispondo immediatamente. In effetti la tua e' stata una lunga e preoccupante sparizione ma non ti sei persa niente di interessante in ambito gossip. Parlando di abiti e accessori: credo che mi presentero' in turchese. Temo che un "oro-argento-un po' di paillettes" da festa di sceicchi non verrebbe compreso... Bacio

P.S. Finche' vivi a VR, per vari motivi, ben sai che non puoi permetterti ne' un tea boy ne' un toy boy :-)

Anonymous said...

Cara Alessandra,

parlando di toy boy forse ricorderai l'indimenticabile pezzo cantato dall'altrettanto indimenticabile Snitta: http://www.youtube.com/watch?v=be7rBgc-OEE

S.T. (o forse, per evitare che non mi si confonda con qualcuno che ben conosciamo, STU).

Alessandra Zingales said...

Caro (Disco) STU,
grazie per una perla assoluta di cui non ricordavo l'esistenza. Mi rendo conto or ora guardando l'orrido video che le expat inglesi a Muscat girano ancora pettinate così...

Anonymous said...

Cara Alessandra,

con questa ridi di più: http://www.youtube.com/watch?v=GCPSh47gHz8

Si tratta della meravigliosa Fast Food song, probabilmente uno dei video peggiori della storia della musica.

(Disco) STU

Alessandra Zingales said...

STU,

Non ci posso credere. Ieri sera tra una cosa e l'altra mi sono diemnticata di ascoltare la canzone!